I giorni della merla in pixel art

Ecco un’attività in pixel art da svolgere in classe per approfondire i giorni della merla.

Cosa sono i giorni della merla?

Sono chiamati “giorni della merla” i giorni più freddi dell’anno che convenzionalmente cadono il 29,30 e 31 gennaio ma che scientificamente non trovano riscontro.

Perchè si chiamano giorni della merla?

Vengono chiamati in questo modo a causa di alcune storie popolari che hanno come protagonista per lo più un merlo femmina, per l’appunto una merla. Distinguere un merlo maschio da un merlo femmina è molto semplice. Il primo è caratterizzato da un piumaggio nero e dal becco giallo/arancione mentre il secondo dal piumaggio e becco grigio… ma sembra che non sia stato sempre così.

Prima leggenda: la merla ed i suoi pulcini

Secondo una prima leggenda, per ripararsi dal gran freddo, una merla e i suoi pulcini, in origine neri come i maschi della stessa specie, si rifugiarono dentro un comignolo, dal quale emersero il 1º febbraio, tutti grigi a causa della fuliggine. Da quel giorno tutti i merli femmina e i piccoli furono grigi.

Seconda leggenda: l’inverno che sbeffeggiò la merla

Seconda questa seconda versione, una merla si era stufata di esser presa in giro dal mese di gennaio che si divertiva ad aspettare che lei uscisse dal nido in cerca di cibo, per gettare sulla terra freddo e gelo. Un anno quindi decise di fare provviste sufficienti per un mese, e si rinchiuse nella sua tana, al riparo, per tutto il mese di gennaio, che allora aveva solo ventotto giorni. L’ultimo giorno del mese, la merla, pensando di aver ingannato il cattivo gennaio, uscì dal nascondiglio e si mise a cantare per sbeffeggiarlo. Gennaio si offese così tanto che chiese in prestito tre giorni a febbraio e si scatenò con bufere di neve, vento, gelo, pioggia. La merla si rifugiò in un camino e lì restò al riparo per tre giorni. Quando la merla uscì, era sì salva, ma il suo bel piumaggio si era ingrigito a causa della fuliggine del camino, e così essa rimase per sempre con le piume grigie.

Altre leggende

Altre storie parlano di merli dal piumaggio candido e bianco che, per scampare al freddo inverno, si nascosero nel comignolo di un camino. Quando ne uscirono il loro piumaggio ne uscì gravemente compromesso tanto che anche i futuri pulcini nacquero anch’essi con le piume scure.

Coding e pixel art per i giorni della merla

Ed eccoci arrivati al momento pixel art. Di seguito un’immagine in pixel art di una merla, caratterizzata quindi dalle piume e dal becco grigi. La griglia misura 25*25 ed i colori utilizzati sono: grigio, nero, azzurro chiaro e marrone. Semplice da realizzare ma prevede che i bambini sappiano già svolgere attività di lettura dei codici a colori della pixel art.

immagine merla in pixel art

Ed ora il codice a colori

codice a colori merla

I file

Potete scaricare le immagini direttamente da questo articolo cliccando sull’immagine con il tasto destro del mouse e selezionando l’opzione “salva immagine con nome”. Oppure potete andare sul sito zaply.code e ricercare l’immagine per nome. Una volta trovata l’immagine potete scaricarla cliccando sul tasto “scarica immagine”. Ricordate poi di scaricare anche il codice cliccando sul tasto “esegui”.

La pixel art è un’attività unplugged che rientra a pieno titolo nei progetti di coding.

Una poesia

Per concludere, vi lasciamo con una poesia dedicata ai tre giorni della merla di Jolanda Restano

Oh che freddo! Oh che gelo!
Vento forte e nubi in cielo!
La pozzanghera è ghiacciata,
la grondaia si è gelata!

Indossiam sciarpe e cappelli,
bei maglioni e gran mantelli,
paraorecchie e poi giacconi
canottiere, calzettoni!

Ma ‘sto freddo non va via:
gela tutto, mamma mia!
Più pungente di una sberla:
sono i giorni della merla!

Volete altri suggerimenti per la realizzazione di attività didattiche innovative?


Contattateci! 
Ci occupiamo sia di formazione docenti, con seminari e workshop interattivi che di formazione in aula con gli alunni con giochi e tante attività di coding e robotica educativa!

Per altre immagini a tema realizzate con la pixel art clicca qui:

Festa della mamma:
https://www.paidea.it/festa-della-mamma-in-pixel-art/

Pasqua:
https://www.paidea.it/pixel-art-per-pasqua/

San Valentino:
https://www.paidea.it/anche-a-san-valentino-ci-divertiamo-con-la-pixel-art/

Carnevale:
https://www.paidea.it/coding-un-po-di-pixel-art-per-carnevale/