3 siti per creare giochi ed attività didattiche

Soprattutto in questo periodo è stato necessario innovare il mondo della scuola, utilizzando supporti tecnologici come piattaforme per fare videoconferenze, strumenti di condivisione e risorse online. Anche le modalità di insegnamento hanno dovuto necessariamente essere ripensate e adattate alla didattica a distanza. Per quanto sia possibile fare delle lezioni “frontali" utilizzando la webcam, ciò che risulta più difficile è valutare la comprensione degli studenti e coinvolgerli proponendo giochi ed attività didattiche divertenti e interessanti.

Ovviamente è sempre possibile interrogare oralmente i propri alunni, ma per quanto riguarda i test scritti c’è la possibilità che le risposte non siano tutta farina del loro sacco, avendo a disposizioni libri, manuali e, soprattutto, internet. Un altro problema è che talvolta gli alunni mostrano un basso livello di attenzione e partecipazione durante le lezioni online. Proprio per questo è necessario creare delle risorse alternative che siano interattive, coinvolgenti e personalizzabili.



Tante risorse online

Ci sono vari siti che permettono di creare delle attività e dei giochi online per potenziare le competenze degli studenti e per approfondire determinate tematiche. Talvolta è possibile creare dei veri e propri piani didattici in cui la comprensione di ogni argomento trattato può essere testata e valutata attraverso degli esercizi specifici. Queste attività possono riguardare qualsiasi materia e possono essere adattate ai vari gradi scolastici. Principalmente è possibile creare quiz, cruciverba, dettati, esercizi in cui bisogna completare le frasi, giochi memory, l’impiccato e tanto altro. Spesso è possibile anche utilizzare le risorse create da altri utenti o modificarle in base alle proprie necessità.

I tre siti che abbiamo selezionato sono:

1-Learning Apps: 

Su questo sito è possibile creare varie tipologie di attività in maniera molto semplice e totalmente gratuita. L’utente può scegliere di non registrarsi ma è preferibile farlo se si vogliono salvare e condividere i propri lavori. Si possono creare dei giochi interattivi utilizzando i modelli sul sito oppure si possono utilizzare quelli realizzati da altri utenti. Per il tutorial clicca qui.

La nostra recensione

Punti di forza: il sito è disponibile anche in italiano a differenza di molte piattaforme che sono unicamente in lingua inglese. I contenuti sono divisi per materia e inoltre si possono inserire alcuni filtri, come il grado scolastico degli studenti, per visualizzare solo i contenuti desiderati. Una funzione molto importante consiste nella possibilità di modificare un’attività creata da un altro utente cambiando ad esempio le immagini o il testo, o semplicemente utilizzandone la struttura.

Creare delle attività è molto semplice e intuitivo e inoltre il sito presenta un ampio ventaglio di possibilità: si possono inserire testi scritti, immagini, clip audio e video. Tutte le app create vengono salvate nella cartella “Le mie App".

Punti di debolezza: sinceramente riteniamo che non ci siano aspetti negativi da sottolineare per questo sito, anzi crediamo sia una risorsa molto importante per i docenti.

2-Educaplay:

Questo sito presenta ben 16 tipologie di attività. Per usufruire dei servizi occorre registrarsi, è possibile farlo anche usando il proprio account Google o Facebook. Come LearningApp, anche Educaplay mette a disposizione la possibilità di usare risorse già pronte, che possono essere modificate all’occorrenza, o crearne delle nuove da zero.

Perchè scegliere questo sito?

Punti di forza: per assicurare unicamente la pubblicazione di contenuti che abbiano una valenza didattica, nel momento in cui si crea un’attività viene assegnato un punteggio che va da 0 a 100. Solo le attività che ricevono un punteggio pari o superiore a 50 vengono pubblicate e condivise con la community. Il sito offre la possibilità di creare dei gruppi (che sono accessibili a tutti, infatti solo gli utenti premium possono creare gruppi privati) e di invitare i propri studenti a diventare membri attraverso due modalità: se gli alunni sono già registrati basta inserire le loro email, altrimenti essi possono accedere senza registrarsi utilizzando un ticket, cioè un codice, creato dall’insegnante che li reindirizzerà direttamente su quel gruppo.

Inoltre è possibile creare delle sfide e delle raccolte di attività. I punteggi raggiunti dagli studenti saranno salvati e visibili dal profilo dell’insegnante. Un altro aspetto molto importante è la possibilità di trasferire le attività create su altre piattaforme didattiche come ad esempio Google Classroom o Canvas. I risultati saranno visibili sulle piattaforme stesse senza necessità di registrarsi su Educaplay. Inoltre è possibile impostare un tempo limite per svolgere le attività e anche la tipologia di penalità da assegnare.

Punti di debolezza: il sito è disponibile solo in inglese, francese e spagnolo. Risulta comunque facile da utilizzare anche se non si conoscono bene le lingue ed è possibile inserire dei filtri per visualizzare solo le risorse in italiano. Solo gli utenti premium possono creare gruppi chiusi, quindi l’insegnante deve essere consapevole che gli esercizi realizzati sono fruibili da tutti gli utenti e che qualsiasi utente può entrare nel gruppo inteso per una specifica classe.

3-Wordwall:

Questa piattaforma disponibile anche in italiano offre moltissime tipologie di attività e giochi gratuiti. Essendo una risorsa freemium, ci sono delle attività che possono essere fruite solo dagli utenti che hanno sottoscritto un abbonamento. Tutti i giochi realizzati possono essere condivisi sui social network, inviati tramite mail condividendo il link e possono essere resi pubblici o privati.

Pro e contro

Punti di forza: le attività vengono create utilizzando dei template (modelli) che includono esercizi classici quali quiz e cruciverba o anche delle attività che ricordano dei videogiochi come Labirinto e Aereo, inoltre ci sono anche strumenti di gestione della classe come Disposizione della classe in cui è possibile creare graficamente la disposizione dei banchi e degli studenti nell’aula (a pagamento). Le attività interattive possono essere create utilizzando diversi temi, ciascuno con una specifica grafica, e con caratteri e suoni associati all’attività.

Anche qui è possibile impostare il tempo a disposizione per svolgere gli esercizi. Il docente può sottoporre delle attività alla propria classe e i risultati di ciascuno studente saranno registrati e resi disponibili all’insegnante per facilitare la valutazione. Ci sono anche dei giochi Multiplayer in cui possono partecipare più giocatori contemporaneamente, come ad esempio i Quiz.

Punti di debolezza: Il principale limite della versione free è dato dal fatto che non tutti i modelli sono utilizzabili, però ci sono comunque molte risorse a disposizione, infatti ci sono de fogli di lavoro stampabili o attività come cruciverba, ruote, definizioni, quiz, vero o falso e così via. Si possono creare solo 5 attività per utente ma è possibile aggirare il problema effettuando più registrazioni oppure modificando le attività create da altri utenti che verranno salvate sul nostro profilo.



Per concludere

Un’altra risorsa che vale la pena menzionare sono i fogli di esercizi da poco inseriti su Canva. Sono delle schede didattiche, divise per disciplina, che possono essere modificate e personalizzate oppure stampate o condivise con i propri studenti per sottoporre dei simpatici esercizi da svolgere.

Tutte queste piattaforme rappresentano un valido supporto all’azione didattica tramite la verifica e valutazione formativa. Inoltre creano un ambiente educativo stimolante e coinvolgente.

Tutti i programmi sono semplicissimi da utilizzare, se avete bisogno di supporto potete cliccare qui.

Volete scoprire altre metodologie didattiche attive e innovative? Non dovete far altro che dare uno sguardo ai nostri progetti!