Una nuova frontiera del lavoro

Al giorno d’oggi, alcune professioni stanno sparendo altre invece, che fino a pochi anni fa non esistevano neanche, sono sempre più richieste.

Il mondo del lavoro sta cambiando, e chi seguirà il cambiamento troverà più facilmente un posto in questo mondo. Dovrà, dunque, specializzarsi e acquisire nuove competenze digitali per essere al passo con i tempi.

Alcuni studi hanno constatato che entro il 2022 l’intelligenza artificiale potrà incrementare i ricavi delle imprese del 38% e far crescere l’occupazione del 10%.

Secondo il Rapporto “The future of Job”, il 65% dei bambini che frequentano la scuola in questo momento svolgerà, in futuro, una professione che attualmente non esiste.

L’innovazione digitale ha contribuito a creare negli ultimi anni molti posti di lavoro ed è prevedibile che ciò continui anche nel futuro.

Infatti, nei prossimi anni, fattori tecnologici e demografici influenzeranno profondamente l’evoluzione del lavoro. Alcuni stanno influenzando le dinamiche già adesso e lo faranno ancora di più nei prossimi 2-3 anni.

La diffusione della tecnologia e dell’informatica in tutti gli ambiti e la digitalizzazione del mondo del lavoro, stanno rivoluzionando completamente il mercato.

Nell’ambito di questo cambiamento, l’Istituto nazionale delle statistiche italiane Istat ha svolto un’indagine dal titolo “L’impatto sul mercato del lavoro della quarta rivoluzione industriale.

Attraverso questo ed altri studi, sono state analizzate le categorie professionali.

Sono state individuate quelle categorie che godranno di un aumento dei posti di lavoro garantendo l’occupazione a un numero elevato di persone.

Molte sono, dunque, le professioni promettenti già in vigore oppure ancora da sviluppare, in particolare in campo informatico, tra queste abbiamo:

Il software developer: 

progetta, scrive e verifica codici per nuovi sistemi e software con lo scopo di garantirne qualità ed efficienza. Si occupa di tutti i processi relativi alla progettazione e creazione di nuovi sistemi, dalla pianificazione iniziale, dalla scelta dei parametri alla progettazione, fino alla scrittura, la codifica, la crittografia e la verifica;

Il network and computer systems administrator:

si prende cura del flusso di lavoro di una società e tiene aperte le sue linee di comunicazione. Le aziende dipendono in gran parte dalle loro reti, perciò qualsiasi problema relativo ai network deve essere risolto in modo veloce e completo. Crea e configura le operazioni dei sistemi informatici, in particolare dei computer multi-utenti come per esempio i server. Oltre a identificare e risolvere problemi di network, questa figura professionale deve provvedere ad aggiornare tutta la strumentazione e il software;

Il programmatore informatico:

attraverso ilinguaggi di programmazione, sviluppa applicazioni software che soddisfano specifiche esigenze. È presente soprattutto all’interno delle software house, che sono delle società che realizzano programmi informatici per diversi settori di attività.
Il programmatore si occupa di realizzare operativamente le applicazioni, scrivendo le istruzioni sotto forma di linee di codice basate su specifici linguaggi di programmazione;

Il Web developer:

o sviluppatore web, si occupa di tutto ciò che ha a che fare con l’ideazione, la realizzazione, l’integrazione e la verifica dei software impiegati in un sito o in un’applicazione web. Il sito web è un vero e proprio motore capace di offrire servizi e funzionalità complesse;

Il Database administrator:

si occupa di installare, configurare e gestire sistemi di archiviazione dei dati, più o meno complessi, consultabili telematicamente. Configura gli accessi al database, realizza il monitoraggio dei sistemi di archiviazione, si occupa della manutenzione del server, della sicurezza degli accessi interni ed esterni alla banca dati e definisce le politiche aziendali di impiego e utilizzo delle risorse costituite dal database. Tra i suoi principali compiti c’è quello di preservare la sicurezza e l’integrità dei dati contenuti nell’archivio usando tutte le tecniche e i dispositivi idonei a questo scopo;

L’E-commerce Manager:

rappresenta un profilo professionale in cui si combinano competenze eterogenee, che vanno da quelle strettamente legate agli aspetti economici dell’attività alle competenze affini al mondo digitale, passando per la conoscenza delle logiche di marketing e di posizionamento in rete del web store. Questa figura professionale è analoga a quella dei responsabili vendite nei negozi fisici, solo che lo fa online;

Il Mobile developer:

rientra tra i lavori più pagati del momento. Lo sviluppatore è un ruolo che in Italia sta decollando, è molto richiesto e redditizio.
Se poi si parla di iOS e Android, allora trovare lavoro è ancora più facile;

Sviluppatore software:

lo si diventa intraprendendo un corso in ambito informatico o di ingegneria informatica;

Gli analisti di sistema:

invece,si occupano di analizzare per intero i processi aziendali al fine di ottimizzarli;

Il Web Designer:

è il responsabile della comunicazione visiva di un sito web, e si occupa anche della codifica del linguaggio web per la creazione delle singole pagine di un sito. La richiesta della figura del web designer è in forte crescita;

Il Webmaster:

si occupa di amministrare un sito dopo la sua pubblicazione online, facendo sì che il suo funzionamento sia corretto. Sono necessarie diverse competenze trasversali, specialmente nella progettazione e nello sviluppo di software, nel web design, nei linguaggi di programmazione per web, nella SEO e nel marketing online;

Il Social media manager:

gestisce l’immagine di un prodotto o di un brand sulle piattaforme social. Per lavorare come social media manager bisogna conoscere bene i social network, e avere un’ottima capacità di scrittura e argomentazione, essere competente in materia di marketing online;

Il Graphic designer:

è il progettista della comunicazione visiva. Ha competenze varie, che spaziano dalla grafica tradizionale alle nuove frontiere dei media digitali. È creativo si occupa di tutto ciò che è visivo nella comunicazione, dal packaging alla grafica di un film, dal logo di un nuovo prodotto al design di un marchio di tendenza.

Questi, e molti altri, sono i lavori del momento che sicuramente saranno anche quelli del domani. Le professioni legate a questo ambito, ovvero quello dell’informatica, vedono per i prossimi anni previsioni di assunzione piuttosto incoraggianti. Proprio per questo motivo è bene avere conoscenze specifiche per potersi orientare verso un settore in forte espansione.

A tal proposito, Paidea propone dei corsi specifici che ti aiuteranno ad inserirti nel mondo dell’IT. Se sei interessato e desideri avere maggiori informazioni, contattaci all’indirizzo e-mail didattica@paidea.it