Paidea

Tante risorse in lingua inglese per la didattica a distanza

La didattica a distanza ha determinato un cambiamento nel modo di fare lezione, e ha reso necessario l’utilizzo di piattaforme di videoconferenza quali Zoom, Hangouts e Jamboard di Google o Teams di Microsoft, e di piattaforme di condivisione e di creazione di contenuti come Google Classroom e Google Moduli, per citarne alcune tra le più famose.

La tecnologia rappresenta un importante supporto per l’insegnamento, ma è necessario imparare ad utilizzare e a sfruttare al meglio queste risorse per raggiungere i risultati prefissati. Esistono moltissime App, siti web e tool per facilitare la didattica a distanza, ma spesso non si conoscono le risorse più adatte per insegnare la propria materia o che rispondono alle necessità dei propri studenti. In questo articolo ci soffermeremo principalmente sulle risorse per i docenti di lingua inglese della scuola primaria e secondaria di primo grado.

Insegnare l’inglese nella didattica a distanza

Organizzare delle video lezioni in cui si interagisce con i propri studenti e in cui chiarire dubbi, dare feedback o approfondire degli argomenti è il modo migliore per garantire una continuità con le lezioni frontali.

Ma come innovare il nostro metodo di insegnamento in modo da coinvolgere maggiormente gli studenti?

In questa situazione è importante mantenere alto il livello di motivazione e di attenzione degli studenti organizzando delle attività pratiche che possano impegnarli attivamente e facilitare il processo di apprendimento.

Innovare però il proprio modo di insegnare può essere molto utile anche per quando si tornerà tra i banchi di scuola! In modo semplice potrai realizzare attività coinvolgenti che rispecchiano i modelli comunicativi delle nuove generazioni.

Sei curioso di conoscere qualche sito che puoi integrare con le tue attività didattiche? Bene. Vediamone alcuni insieme!

Risorse per un apprendimento facile e divertente

In rete ci sono vari siti che presentano delle risorse molto interessanti create da altri utenti e che talvolta possono essere modificate e adattate alle proprie lezioni come ad esempio schede didattiche, cruciverba, quiz e tanto altro. Su altre piattaforme è possibile trovare video esplicativi per imparare la grammatica o per ampliare il proprio vocabulary o ancora è possibile creare dei contenuti da condividere con i propri studenti.

L’utilizzo di strumenti multimodali renderà l’apprendimento molto più semplice e divertente. Inoltre gli studenti avranno la possibilità di imparare utilizzando l’approccio del learning by doing che facilita la memorizzazione e la comprensione dei contenuti.

Vediamo alcuni tool e siti scelti da noi

  • Cambridge English Activities for Children è un’ottima risorsa in particolare per i bambini delle elementari. Il sito presenta varie attività per approcciarsi all’inglese e per migliorare la propria competenza nella lingua (livelli pre-A1, A1 e A2).
  • BBC Learning English tramite dei video e delle attività è possibile migliorare le proprie listening skills e imparare nuovi termini.
  • LearningApps un sito molto utile per creare esercizi e attività per i propri studenti o per utilizzare le risorse create da altri utenti.
  • Socrative una piattaforma web based che permette di creare, attraverso un’interfaccia semplice ed intuitiva, vari tipi di quiz.
  • Onlineworksheets qui si possono trovare e creare tanti esercizi da svolgere al pc con autocorrezione a partire da un PDF.
  • Lyricstraining una piattaforma per migliorare il proprio inglese in modo divertente. L’esercizio consiste nell’ascoltare una canzone e nell’inserire le parole mancanti del testo. In questo modo gli studenti miglioreranno l’ascolto, la scrittura e la pronuncia.
  • Jack potato un simpatico sito in cui è possibile trovare risorse per l’insegnamento dell’inglese nella scuola primaria.
  • Duolingo una piattaforma educativa che aiuta l’utente ad apprendere le lingue attraverso delle brevi ed efficaci lezioni strutturate per livelli.
  • Homophones un’interessante articolo che, attraverso divertenti vignette, mostra parole la cui pronuncia potrebbe trarre in inganno.
  • Read along una piattaforma di Google che mette a disposizione un tutor virtuale per imparare le lingue attraverso la lettura di storie e racconti illustrati.

Attività offline, un’idea per la scuola primaria

Oltre a sottoporre degli esercizi è possibile anche far svolgere delle attività pratiche e divertenti ai propri studenti. Si cercherà di preferire quelle che prevedono l’utilizzo di materiali facilmente reperibili a casa, oppure che presentano schede da ritagliare, colorare e incollare, attraverso cui potenziare le proprie competenze linguistiche.
È possibile far vedere agli alunni dei tutorial e poi spiegare loro come realizzare i lavori, magari con l’aiuto dei genitori, oppure registrare dei video o delle presentazioni in cui si mostrano i vari passaggi. Quando tutti avranno terminato il proprio lavoro è possibile anche farsi inviare le foto e poi creare dei simpatici collage da condividere con la classe.

Per maggiori informazioni potete cliccare su questo link. Saremo felici di potervi aiutare con attività on-line (non registrate!! ma LIVE!) nell’organizzazione della Didattica a Distanza.

Exit mobile version