6 siti per creare mappe concettuali on-line

Le mappe concettuali sono ottimi strumenti per ripetere le lezioni, ripassare determinati argomenti scolastici e organizzare idee e contenuti. Sono un supporto importante per chi ha difficoltà nello studio (anche nell’ambito dei bisogni educativi speciali)

Nel mondo della didattica sono considerate importantissime soprattutto quando ci si avvicina al periodo degli esami.

Le mappe concettuali sono utilizzate nell’ambiente didattico da moltissimo tempo ma ora non sono più realizzate con solo carta e penna. Abbiamo a disposizione siti e app che ci permettono di organizzare le idee sotto forma di mappe in modo semplice. Ne abbiamo selezionata qualcuna per voi.



1)miMind

MiMind nasce come app ed è quindi disponibile da cellulari e da tablet (Android e Ios). L’utilizzo tramite dispositivi mobile potrebbe sembrare un limite ma quest’app è ottimizzata per essere utilizzata in modo semplice. È possibile utilizzarla anche da PC (windows) utilizzando la versione pro. Molto intuitiva e semplice da usare, ha funzioni essenziali. È possibile dare un nome alla mappa, scegliere il layout, i colori, nodi e inserire testi e immagini. Al termine dell’elaborazione possiamo decidere se scaricare la mappa concettuale (in diversi formati) oppure inviarla. Nella versione pro troviamo qualche impostazione in più ma quella base ci fornisce comunque tutti gli strumenti e le opzioni necessarie per creare una mappa lineare con grafica essenziale.

2) CMap

CMap non può essere utilizzato on-line ma  è necessario scaricare il programma sul proprio PC. È disponibile per tablet per ora solo la versione per I-pad. Dopo una veloce iscrizione (e solo eventualmente una donazione) potrete accedere alla schermata dei download (per windows, mac e linux). Pochi minuti per l’installazione e siete pronti per poterlo utilizzare. Anche qui la grafica è davvero essenziale ma potete inserire testi, immagini e link. Questo programma non è recentissimo e non sono state apportate molte modifiche da quando è stato prodotto. Il risultato finale però non è molto differente rispetto a programmi e app più recenti. Di seguito un esempio:



3) Xmind

Un altro sito valido per creare mappe concettuali è xmind. Il programma è scaricabile gratuitamente ma la nuova politica di pricing non prevede più un account di base se non per la versione di prova, dopodichè bisognerà procedere all’acquisto.



4) Popplet

È arrivato il momento di parlare di Popplet. L’app è disponibile sia per sistema IOS che per Android ed è inoltre possibile utilizzarla da desktop. Semplicissima da utilizzare e con una grafica meno rigida rispetto ai programmi indicati in precedenza. Nella versione gratuita sono omesse alcune opzioni ma resta comunque un’applicazione funzionale. Abbiamo la possibilità di creare gratuitamente fino a 10 popplet. Anche se l’app funziona bene vi consiglio di utilizzare popplet da desktop (da pc per intenderci) perchè è molto più semplice e l’inserimento di immagini, testo e link è più immediato.

5) Canva

Utilizzate già Canva per creare presentazioni o grafiche accattivanti per i social? Bene. Forse non sapete però che esistono anche dei layout pre-impostati per realizzare mappe concettuali. Una volta fatto il login (anche con un account google) sul sito www.canva.com basta cercare nella barra della ricerca “mappe concettuali”. Si apriranno degli esempi di mappe concettuali che potete modificare con nuovi colori, nuovi testi, nuovi nodi e nuove immagini. Canva è disponibile on-line in versione desktop e inoltre è possibile scaricare l’app sia da dispositivi android che ios.

6) Prezi

Prezi è un programma on-line che permette di realizzare presentazioni interattive. È necessario avere sempre una connessione internet in quanto è possibile condividere il link della presentazione ma non è possibile visualizzare il nostro lavoro in modalità off-line (funzione disponibile invece nella versione pro). Le presentazioni realizzate con Prezi si adattano molto bene per la realizzazione di mappe concettuali in quanto è presente la possibilità di creare nodi e collegamenti. Il risultato sarà coinvolgente grazie alle animazioni di zoom e di movimento che renderanno la mappa dinamica. Anche con questo programma possiamo inserire link, video, immagini e testo. Un programma molto simile, gratuito, ma che può essere utilizzato (solo) in modalità off-line invece è focusky. L’unico limite in questo caso è che chi riceve il file deve necessariamente installare a sua volta focusky per poterlo visualizzare.

Conclusioni

Trova il programma che più si addice ai tuoi studenti o ai tuoi obiettivi! Per maggiori informazioni per creare mappe concettuali on-line o altri tool digitali per la didattica contattaci: info@paidea.it

Chi siamo? Ci occupiamo di formazione e progettazione negli istituti di ogni ordine e grado. Visita il nostro sito e scopri tutti i nostri progetti!