Paidea

Arriva Smartify: lo shazam dei quadri!

Immaginate di poter scattare una foto ad un quadro e di poterne conoscere il nome, l’autore e tutte le informazioni che lo riguardano. Fantascienza? NO. Con Smartify è realtà!

Come funziona smartify

Smartify funziona in modo molto simile a shazam, la famosa app che riconosce i brani musicali dopo averli “ascoltati”. Alla base c’è quindi un grandissimo database e la capacità dell’app di analizzare le foto inquadrate e fare un match con in quadri presenti nel database.

Qual è lo scopo di smartify?

Smartify è gratuita, il suo principale scopo è quello di fornire all’utente maggiori informazioni sull’opera d’arte che si sta inquadrando con il proprio smartphone, sia che si tratti di un quadro in esposizione, di un immagine su un libro o anche molto più semplicemente presente su una pagina web.

Come installarla?

È necessario innanzitutto avere un tablet o un cellulare con connessione ad internet. Bisogna poi cercare l’app nello store (l’app è disponibile sia per i sistemi Android che per IOS) . L’icona è la seguente:


Dopo aver scaricato ed installato l’app dobbiamo autorizzare l’applicazione ad accedere alla nostra fotocamera e registrarci (basta avere un account facebook o google).

La schermata di presentazione ci illustrerà il funzionamento e dopo aver cliccato su “avanti” saremo pronti per scansionare la nostra prima opera d’arte.

Come scansionare un’opera d’arte

Scansionare un’opera d’arte con smartify è davvero molto semplice. Basta cliccare sull’icona “scan” che si trova al centro, in basso dello schermo ed inquadrare un quadro. Se siete curiosi di provare questa applicazione, ma non avete sottomano nessuna opera d’arte di fama mondiale, le immagini di quadri contenute nella presente pagina, ma anche quelle proposte da qualsiasi motore di ricerca, possono essere inquadrare tramite Smartify che provvederà a fornire ulteriori dettagli a riguardo.

Un esempio: la persistenza della memoria

Abbiamo ricercato su google diversi quadri ed abbiamo notato che per ora, nel database di smartify, ci sono effettivamente i quadri più famosi. Di conseguenza, non è stato possibile identificare quadri moderni o meno conosciuti. Abbiamo quindi semplificato il riconoscimento ricercando “quadri famosi” e tutti i quadri che abbiamo scansionato sono stati riconosciuti dall’app. Un esempio? La persistenza della memoria di Dalì:

Ed ecco il risultato della ricerca per immagini di smartify:

Come avete notato, il risultato viene descritto in lingua inglese. Questo potrebbe essere un punto di debolezza per chi non conosce bene la lingua inglese ma potrebbe essere interessante coma attività da svolgere in maniera interdisciplinare tra le materie arte e inglese.

Se volete conoscere conoscere altre app che è possibile utilizzare nella didattica, date un’occhiata al nostro blog.

Se volete informazioni sui nostri corsi per docenti, contattateci!

Exit mobile version